lunedì, gennaio 07, 2008

POVERA ITALIA


Quello che vedete nella foto e' lo stivale originale di Garibaldi, la storia la sapete tutti: fu ferito ad una gamba Garibaldi che comanda che comanda il battaglion!!!

E' un po' sfuocata, l' ho scattata personalmente quando sono andata a Roma per accaparrarmi l' orario e il luogo di lavoro in poste italiane. Se lo volete vedere si trova all' interno dell' altare della patria.

E' uno stivale vecchio logoro, con un bel buco proprio al centro: neanche a farlo a posta il potere politico in Italia ha sede quasi nella stessa posizione del buco, non vi sembra una tragica fatalita'? Una specie di premonizione? Non rispecchia forse la situazione dello stivale italico in questo momento? Un potere politico che proprio in mezzo a quel buco inghiotte ogni cosa, proprio come il nulla nella storia infinita: le tasse sono in continuo aumento, e i nostri portafogli sempre piu' anoressici. Abbiamo una regione sommersa dalle immondizie, un governo che si dice allarmato ma che ancora sta ben piantato col culo sulle poltrone e ha il coraggio di respirare l'aria che noi paghiamo!

Giuseppe sei stato un grande uomo, un vero patriota, un degno italiano ma non penso che avresti voluto vedere il tuo sogno ridursi in una "povera italia".

13 commenti:

cittadinoQQ ha detto...

vedo che sei parecchio incazzata..... ed hai ragione.
Anch'io la vedo abbastanza messa male quest'Italia, ma non solo in questo momento, i problemi sono stati sempre gli stessi da tanti anni con una tendenza al peggioramento, e quindi ora siamo arrivati a raschiare il fondo.

Marina ha detto...

io m' incazzo tutti i giorni, se tutti si incazzassero come faccio io l' italia non sarebbe presa cosi male.
Invece siamo un popolo di pecoroni con il sedere a 90 gradi, nessuno reagisce.

cittadinoQQ ha detto...

grazie del commento e del link, ti inserisco anch'io.
Nella rete le idee viaggiano veloci, ed ho notato che di gente come noi ce n'è tanta, comunicando e tenendo una mentalità aperta qualcosa si può cambiare, infatti i paesi che si sono meno sviluppati sotto dittatura erano tutti caratterizzati dalla mancanza di conoscenza della realtà e di comunicazione del popolo che viveva nell'ottusità indotta dal dittatore di turno.
a risentirci.

Marina ha detto...

Grazie per avermi linkato nel tuo blog.
A presto.

cittadinoQQ ha detto...

ha ricordati che generalmente nei fondi pensione di categoria una volta iscritti non ci si può più cancellare (a meno che uno si licenzia prima di aver raggiunto i requisiti per la pensione, allora può riscquotere i propri versamenti) però lo statuto e la nota informativa vanno letti attentamente, ci sono possibilità di anticipi simili a quelle del tfr.
Il mio l'ho fatto perchè ha una rivalutazione mediamente più alta di quella del tfr lasciato in azienda, e perchè insieme ai mie versamenti il datore mi versa l'1,06% della retribuzione lorda utile ai fini del calcolo del tfr.
In poche parole considerando un reddito lordo annuo di 20.000€, la mia fabbrica mi versa 212€ ogni anno, schifo non fa.

Giustiziere ha detto...

Questo governo ha tranquillamente proseguito la politica di Berlusconi, ma con l'appoggio dei sindacati di Stato (CGIL-CISL-UIL). Quanti scioperi ci sono stati nel 2007? Si tratta di una vera e propria "mafia"...

Grazie per il link al mio blog, appena possibile ti linko.

Marina ha detto...

Dovro' informarmi in modo piu' approfondito, l' ex sindacalista che mi ha sconsigliato di mettere il mio tfr sui fondi pensionistici mi ha detto che cgil cisl uil messi insieme sono il piu' grande partito politico in Italia e gestiscono milioni di euro in questi fondi di investimento...mi ha fatto capire che se casca qualcuno di loro, succede come la parmalat. Gli amministratori delegati si dimettono, chi la prende nel deretano e' l' ultima ruota del carro cioe' i lavoratori che hanno aderito ai fondi. Di questo discorso gli ha dato ragione pure un imprenditore suo amico, laureato in economia alla bocconi.
Quindi per il momento, visto anche il periodo di crisi che sta passando il nostro paese preferisco lasciarli in azienda. Poi piu' in la' con gli anni ci posso sempre pensare.
Grazie comunque per i consigli, e grazie soprattutto per i commenti sia tuoi che di giustiziere.

Marina ha detto...

qualcuno di voi mi potrebbe aiutare..sto provando a linkare un nuovo blog da stamattina ma mi da sempre errore e non riesco a capire il perche'.
Entro in personalizza clicco su link, inserisco l' indirizzo url correttamente ma niente...

cittadinoQQ ha detto...

a me capita sempre e infatti li metto manualmente sulla sezione modifica html.
Comunque puoi provare a fare così:
chiudere explorer, aprire opzioni internet dal pannello di controllo, andare su "cronologia esplorazioni" (tasto elimina) se hai Vista;
quindi fare elimina cookies, e elimina file temporanei, dopodichè connetterti, a volte va.
ps: se hai XP : opzioni internet, tasti impostazioni file temporanei (mi sembra) poi elimina cookies e file temporanei.
ciao.
ps: per quanto riguarda il Papa la penso come te, ho visto i tuoi commenti su "falla girare", a poi ti volevo chiedere cosa ne pensavi di Mastellone Superstar, ciao.

cittadinoQQ ha detto...

vedo che ti sono partiti dei link doppioni se non riesci a toglierli fammelo sapere.ciao.

Predicamale ha detto...

Lo ammetto, ho avuto un orgasmo multiplo alla notizia che Mastella è indagato per "abuso d'ufficio e violazione della legge sulle associazioni segrete". Ma purtroppo si è trattato di un "coitus interruptus" appena ho ascoltato la ridda di voci dei soliti imbecilli, che con zelanti circonlocuzioni verbali hanno resuscitato la mitica tesi craxiana:
SE TUTTI RUBANO, RUBARE NON E' UN REATO!
ITALIA CIALTRONA, IL TEMPO PASSA, TU RESTI SEMPRE LA STESSA!

http://predicamale.blogspot.com/2008/01/mastella-fugura-di-merda.html

Marina ha detto...

Non so piu' cosa pensare dei politici predicamale...non servono a un cazzo, tanto varrebbe tornare sotto dittatura per un periodo almeno uno comanda, uno ruba...
Io sono apartitica mi fanno schifo tutti non ho studiato bene la storia Mussolini sara' stato anche un dittatore ma ha fatto molte cose utili per l' Italia: assegni familiari, ponte littorio a Venezia e molte altre cose.
Ti giuro quando li sento parlare in televisione (i politici), non capisco un cazzo di quello che dicono....girono costantemente attorno ai loro discorsi senza mai arrivare ad una conclusione concreta.
Ciao e grazie per aver postato, appena sistemo i link vedo di linkarti.

Marina ha detto...

mi correggo girano..
scrivo con la tastiera cieca guardando lo schermo e a volte sono troppo veloce!